Il Cucciolo

Oggi parliamo di… cuccioli!

Il cucciolo di cane: quali sono le sue prime fasi di vita?

In questo articolo elencherò e descriverò, in sintesi, nel modo in cui vengono comunemente suddivise, le prime fasi di vita di un cucciolo.

La vita del cucciolo inizia dal concepimento, ossia da circa 63 giorni prima della nascita.

Distinguiamo qui una prima fase: 1) PRE-NATALE (da -63 giorni circa a 0).

In questa fase avvengono già degli scambi di informazioni tra la madre e i feti. È un periodo importante per la madre e per i futuri cuccioli che nasceranno in quanto l’eventuale stress materno e le condizioni di vita della madre possono avere ripercussioni sulle caratteristiche future dei cuccioli.

Si passa poi alla successiva fase: 2) NEO-NATALE, che va dalla nascita e comprende circa le prime due settimane di vita dei cuccioli (da 0 a 14giorni circa).

puppy3

puppy4

Per prima cosa c’è da dire che il cucciolo di cane è una specie “altricial”, ossia alla nascita è completamente dipendente dalla madre, non sa mantenere la temperatura corporea ed è quindi sensibile alle variazioni della temperatura ambientale, non vede e non sente ancora in quanto deve ancora completare lo sviluppo fisico e neuronale.

La madre dovrà quindi prendersi cura dei cuccioli: provvederà ad esempio alle loro evacuazioni leccando i cuccioli e al loro nutrimento: le poppate in questa fase avvengono ogni circa 3-4 ore.

I cuccioli in questo periodo hanno una prevalenza del comportamento di sonno (90% del tempo circa). Si orientano verso le fonti di calore e avanzano strisciando.

puppy2puppy6

Uno degli elementi importanti di questo periodo è l’ Attaccamento Materno, è in questa fase infatti che la madre sviluppa l’attaccamento ai cuccioli (nelle prime 24 ore dalla nascita). Tutto ciò che limita i contatti coi suoi piccoli  le causa uno stato di disagio.

In questa fase però l’ attaccamento non è ancora reciproco.

Nella terza settimana di vita dei cuccioli si ha la terza fase, la cosiddetta 3) FASE DI TRANSIZIONE.

In questa settimana si ha un rapido sviluppo a livello fisico e del sistema nervoso (apertura degli occhi intorno al 14° giorno circa e sviluppo della retina,  comparsa dell’udito intorno ai 20 giorni).

Dalla totale dipendenza dalla madre, i cuccioli iniziano una parziale indipendenza da essa. Dalle tre settimane i cuccioli escono dal nido per le loro evacuazioni che non vengono più stimolate dalla madre. Inizia, in modo graduale, il passaggio all’ alimentazione tipica dell’adulto (dal 20° giorno circa inizia l’eruzione dei denti e i cuccioli cominciano ad assumere cibo solido).

Si sviluppano le capacità motorie di coordinazione e movimento (già dal 12° giorno il cucciolo può iniziare a reggersi sulle zampe) in relazione allo sviluppo delle capacità sensoriali. I cuccioli iniziano così l’ATTIVITÀ ESPLORATIVA.

In seguito si distingue la fase 4) FASE DI SOCIALIZZAZIONE che va da circa la 3/4 settimana fino a circa la 10/12 settimana.

Questo periodo viene a sua volta distinto tra:

PERIODO DI SOCIALIZZAZIONE CANINA (3/4 settimana circa fino circa 7 settimana): dalle 3 alle 8 settimane d’età i cani imparano ad interagire meglio con altri cani (socializzazione intraspecifica).  Avviene in questo periodo l’identificazione di specie: non avendo una cognizione innata della propria specie devono apprendere di essere cani.  Dopo le 17 settimane il cane allevato in isolamento perde la disposizione a giocare con cani estranei. La mancanza di contatti con altri cani in questo periodo porta ad errori nell’identificazione della specie di appartenenza.

PERIODO DI SOCIALIZZAZIONE CON L’UOMO (7 settimana circa fino 10/12 settimana circa): questo attaccamento o socializzazione interspecifica non ha le stesse caratteristiche dell’identificazione di specie. Viene acquisito facilmente ma richiede rinforzi perché permanga. Non è generalizzato a tutti gli individui della specie ma è limitato alle caratteristiche individuali (uomo, donna, bambino, bianco, nero, con barba etc).

In questo periodo i cuccioli, poco per volta, conoscono gli altri cani, conoscono le persone, i luoghi e le cose.

Elementi importanti di questo periodo sono il GIOCO SOCIALE, l’acquisizione degli “autocontrolli” come l’ INIBIZIONE DEL MORSO, si sviluppano i sistemi di comunicazione e la madre contribuisce alla disciplina dei cuccioli.

Verso le 5 settimane la madre non permette più facilmente ai cuccioli di avvicinarsi alle mammelle, inizia lo svezzamento. In alcune femmine la secrezione lattea termina intorno alla 7° settimana.

puppy5

In questa fase aumenta l’attività di ESPLORAZIONE dei cuccioli: entrano in contatto con l’uomo e altri animali, esplorano i luoghi e conoscono nuove cose.

Altro elemento importante di questo periodo è l’ ATTACAMENTO DEL CUCCIOLO: i cuccioli si attaccano alla madre a partire già dalla 3°settimana, in questo periodo lo sviluppo dei cuccioli  è nel cosiddetto “periodo sensibile”, che corrisponde ad un momento particolare dello sviluppo del Sistema Nervoso Centrale.

Le nuove strutture sensoriali che si sviluppano in questo periodo infatti, permettono ai cuccioli di raccogliere nuove informazioni sulla madre. Memorizzano progressivamente la forma del corpo, gli odori e le caratteristiche sonore della madre.

La madre viene così percepita come un PUNTO di RIFERIMENTO RASSICURANTE.

Nel loro comportamento di esplorazione i cuccioli tengono la madre come punto di riferimento sicuro a cui tornare: i cuccioli attuano l’ esplorazione attraverso ripetuti “va e vieni” (esplorazione a stella) dalla madre, in questo modo esplorano e familiarizzano con il mondo che li circonda.

Durante questo periodo di sviluppo neuronale c’è una maggiore plasticità delle connessioni neuronali, ogni individuo impara a conoscere e ad accettare gli aspetti del suo ambiente sociale e fisico che riconosce come “normali”. È perciò probabile che reagisca con paura ad eventi nuovi che si presentano successivamente a questo periodo.

È quindi importante che in questo periodo ai cuccioli venga data la possibilità di entrare in contatto con un ampio numero di stimoli, situazioni ed elementi con cui potrà avere a che fare in futuro.

puppy1

Si passa poi al successivo periodo: 5) FASE GIOVANILE (dalla 12° settimana circa fino alla MATURITÀ SESSUALE).

Si distingue tra Maturità Sessuale a livello fisico che può avvenire tra il 6° e il 9° mese e Maturità Sociale che si può avere tra i 18 e i 36 mesi (variabilità tra razze, individui, esperienze differenti ecc.).

Da qui in poi ha inizio l’ultima fase: 6) FASE ADULTA. I nostri “cuccioli” hanno così completato la loro crescita e vengono ora considerati dei CANI ADULTI.

Questa suddivisione non va considerata in modo rigido, ci possono essere infatti variabilità che dipendono dalla razza, dalle diversità individuali, da diverse esperienze ecc.

È però importante tenere presente che questi periodi, definiti anche “fasi sensibili”, sono momenti in cui l’animale è particolarmente sensibile all’apprendimento di associazioni relativamente stabili e durature nel tempo. Se l’animale non è esposto a stimoli appropriati durante questi periodi, potrà non sviluppare l’appropriato, o desiderato, repertorio comportamentale. È perciò importante consentire ai cuccioli di confrontarsi con gli stimoli appropriati nei periodi in cui sono recettivi, altrimenti i cani potranno sviluppare problemi nel loro comportamento futuro.

TESTI CONSULTATI:

-“Terapia comportamentale del cane e del gatto”- Horwitz D.F.

-“Il comportamento degli animali domestici” – K.A. Houpt

-“Cani Si Nasce, Padroni Si Diventa” – Patrick Pageat

-“A Tu Per Tu Con Il Cane” – Eberhard Trumler

-“Tutto sulla Psicologia del cane” – Joël Dehasse

 

Dott.ssa Sara Maffi

Laureata in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali

Specializzata in Interazione Uomo-Animale

Precedente citazione6 Successivo DOMESTICO, ADDOMESTICATO, SELVATICO & Co…

2 commenti su “Il Cucciolo

Lascia un commento


*